A cosa serve un backtest?

Oggi riprendo da un post su Facebook il tema del backtest tanto caro ai trader sistematici.


Un tizio sosteneva l'inutilità del backtest in quanto strumento utile per tradare live poiché le informazioni del passato non sono predittive.


Io gli ho risposto, "ma certo, cavolo! Chi penserebbe mai che un backtest possa essere predittivo!".

Infatti il backtest in realtà ha ben altro scopo. Facciamo un esempio.

In questo grafico Daily del mini S&P 500 notiamo chiaramente che il trading system in uso sta producendo dei bei soldoni. In effetti è così, le linee tratteggiate di azzurro significano un guadagno.

Ecco la lista degli ultimi trade. Nell'ultima colonna a destra si vede il profit per trade. Porca miseria sono un sacco di soldi! Si potrebbe dire quindi che ciò che vediamo rappresenti nella realtà qualcosa di tradabile e profittevole. Il risultato è proprio davanti ai nostri occhi!


Il primo obbiettivo del backtest è farci capire tramite dei numeri se un'idea è veramente tradabile. Nel senso che un'idea non può e non deve essere buona solo a intuito, deve sviluppare almeno un average trade che compensi i naturali costi del trading (slippage e commissioni) e un drawdown accettabile.



Tradereste mai un sistema del genere?

Questo è un backtest dal 2003 del sistema nel grafico. Non è proprio felice. Certo, nell'ultimo periodo fa quasi 40k di guadagno abbastanza regolare... Ma davvero credete che possa continuare così? Fatevi una domanda di pura ragionevolezza: tradereste qualcosa che NON HA MAI FUNZIONATO in 20 anni se non negli ultimi 6 mesi? Sono sicuro di no.



Ecco il summary del performance report. Ora dovreste chiaramente vedere che i danni maggiori ci sono nel lato short. E' normale.

In realtà il lato long non pare essere andato malissimo. Certo, non fa moltissimi soldi ma ha un average trade di tutto rispetto.


Anche qui devo fare il professorino antipatico. Da quando in qua si guarda solo ed esclusivamente il guadagno? Ma siamo matti? Bisogna guardare prima in che modo perde e quanto perde. Ricordatevi che l'unica cosa certa nel trading sono le perdite, mica i guadagni!


Ecco qua.

Questo sistema all'inizio da grafico sembrava molto buono.

Poi buono solo negli ultimi 6 mesi.

Poi buono solo long.

Poi neanche long va bene. Fa storicamente 36 mila dollari di max drawdown. Non è un sistema tradabile.


Ecco, quindi, a cosa serve un backtest:


serve a misurare oggettivamente ciò che l'occhio e la percezione umana tende a valutare in maniera sbagliata. I bias cognitivi e gli errori percettivi in genere sono un pericolo enorme per qualunque trader, proprio perché fonte di auto inganni che possono portare perdite disastrose.


Alla fine del post di cui parlo, ho detto chiaramente (e in modo antipatico, lo ammetto) che chi non vuole backtestare un'idea che reputa meccanizzabile è semplicemente per paura dei risultati.


Glossario:

slippage: la differenza di prezzo tra il segnale della strategia e l'ordine eseguito, è la principale fonte di costo dopo le perdite. Ne ho parlato qua.

Commissioni: il costo fisso che il broker chiede per poter compra vendere qualcosa. Una parte rimane a lui, una parte va al mercato.

Drawdown: la perdita massima dal precedente picco.

Consigli di lettura:



Questo libro è fondamentale sia per chi vuole fare trading sia per chi col trading non c'entra nulla. Spiega in modo chiaro e con molti esempi quanto il nostro cervello si facilmente ingannabile.

Fatevi un favore e leggetelo.

0 visualizzazioni

© 2019 by Francesco Buzzi | info@buztrading.com

  • Black Icon YouTube
  • Black Icon Instagram
  • Black Twitter Icon
  • Black Facebook Icon

P.IVA 10908790966  - Cod. Fiscale BZZFNC90L23F205C

Complete details for Facebook’s legal terms are are available at: https://www.facebook.com/legal/terms

All Facebook policies are available at: https://www.facebook.com/policies/

This site is not part of the Facebook website or Facebook Inc. Additionally, this site is NOT endorsed by Facebook in any way. FACEBOOK is a trademark of FACEBOOK, Inc.

DISCLAIMER

Il trading espone a rischi sostanziali di perdite, anche di tutto il capitale. Non si dovrebbe mai investire del capitale che non ci si può permettere di perdere. Le performance passate non sono indicative di performance future.

Il materiale presente non può essere inteso come una sollecitazione all’investimento di qualsiasi tipo. Tutto il materiale fornito da BuzTrading è originale e con la presente si accetta di farne un uso esclusivamente personale e di non divulgarlo.