Lo schema giusto per iniziare a sviluppare



Buongiorno cari autoctoni e avidi lettori! Bentornati!


Spesso ricevo messaggi da aspiranti trader confusi che, approcciandosi a questo mondo, non sanno bene dove iniziare.

Mi ricordo che agli inizi anche io avevo in testa parecchia confusione e quindi ho pensato: aiutiamo sti giovinotti a capire che sentieri prendere per arrivare al Sacro Graal *


In questo articolo voglio sostanzialmente suddividere i vari strumenti finanziari e in seguito i singoli future nelle 2 principali categorie d'interesse per un neofita:

  • semplicità;

  • costosità.

L'editor del blog mi comunica prontamente che "costosità" non esiste ma io me ne frego, il blog non fermerà la mia creatività. Esiste petaloso? Esisterò anche costosità, porca miseria.


Essendo particolarmente generoso, inserirò anche l'indizio principale che serve per costruire un sistema da zero, ovvero la natura. Spiego: sappiamo tutti che la "natura" di uno strumento è un concetto abbastanza fumoso e che deriva direttamente dal timeframe usato, ma ci sono timeframe e nature più semplici da approcciare. E' solo, come dicevo, un'indizio; uno spunto.


E' chiaro che stiamo parlando di una semplificazione forzata ma è proprio questo l'obbiettivo.



Ora passiamo agli strumenti seri. I future.


La tabella si divide in

  • semplicità;

  • costosità;

  • natura.


La prima indica la semplicità d'approccio ma anche la risposta dello strumento alle regole base o la relativa costanza di volatilità negli anni che aiuta a costruire equity regolari.

Nella costosità c'è il margine, l'average trade necessario, la volatilità monetaria. Oltre 7-8 meglio starci alla larga, almeno all'inizio.


Come già detto, nella natura principale metto l'approccio più semplice DAILY. Il timeframe più l'indicazione dell'approccio più semplice dovrebbe aiutare.


Scala:

Semplicità: 0 difficilissimo - 10 facilissimo.

Costosità: 0 economico - 10 costosissimo.



Sono esclusi Riso, Legname e Succo d'Arancia. Se siete all'inizio non credo vi importino.


Questo schema serve per aiutare i novizi che devono farsi una buona base di sistemi.

Così non mi arriveranno più richieste di opinioni riguardo sistemi su cotone da chi sa a malapena cosa sia un breakout.

Tutto qua.

0 visualizzazioni

© 2019 by Francesco Buzzi | info@buztrading.com

  • Black Icon YouTube
  • Black Icon Instagram
  • Black Twitter Icon
  • Black Facebook Icon

P.IVA 10908790966  - Cod. Fiscale BZZFNC90L23F205C

Complete details for Facebook’s legal terms are are available at: https://www.facebook.com/legal/terms

All Facebook policies are available at: https://www.facebook.com/policies/

This site is not part of the Facebook website or Facebook Inc. Additionally, this site is NOT endorsed by Facebook in any way. FACEBOOK is a trademark of FACEBOOK, Inc.

DISCLAIMER

Il trading espone a rischi sostanziali di perdite, anche di tutto il capitale. Non si dovrebbe mai investire del capitale che non ci si può permettere di perdere. Le performance passate non sono indicative di performance future.

Il materiale presente non può essere inteso come una sollecitazione all’investimento di qualsiasi tipo. Tutto il materiale fornito da BuzTrading è originale e con la presente si accetta di farne un uso esclusivamente personale e di non divulgarlo.