Performance Report Live 1° Quadrimestre 2019

Buondì,

oggi ricapitolo brevemente le nostre performance live.


Partiamo dal primo quadrimestre del 2019.


Grafico settimanale delle Performance Live Gennaio-Maggio 2019

Il primo grafico è settimanale e indica chiaramente che il 2019 è iniziato benone. Il ritracciamento finale è a causa sostanzialmente del Gap Down di lunedì 6 maggio in cui Nasdaq e Crude Oil hanno presto dei sonori stop. Fortunatamente ES, OJ hanno compensato almeno in parte.



Distribuzione Operatività

Questo grafico a torta indica sommariamente la suddivisione del portafoglio globale per operatività.

Da metà 2018 stiamo spingendo molto per cercare di diversificare al massimo e il processo ancora non è completato, anzi.

Abbiamo nei piani di ampliare ancora di più soprattutto le operatività in spread e in opzioni, proprio per compensare il grosso impatto che hanno i trading system (che rimangono il traino del portafoglio).


Le stagionalità che vengono tradate con trading system meccanici hanno sofferto un po' in questo inizio anno (non sono positive) e non per colpa del sistema... Non sono proprio mai partite (Cotone, Platino e Soybean Meal per esempio).


Le stagionalità tradate in spread hanno dato e stanno dando moltissime soddisfazioni. E' un'operatività sempre più intrigante. L'unico "problema" è che la nostra selezione degli spread è abbastanza stringente. Devono avere, infatti, caratteristiche di solidità importanti e questo limita molto il numero.


Per quanto riguarda le opzioni passo la palla a Sergio che magari settimana prossima vi spiega bene che succede (comunque ottimi risultati intorno al 20% in 4 mesi).



Report dall'inizio dell'attività Live

Questo grafico descrive l'andamento mensile del portafoglio.

Si nota il run-up iniziale e il successivo profondo drawdown (che ha richiesto uno stop di portafoglio). Da lì sono successe molte cose e abbiamo rivoluzionato il modo di intendere il portafoglio.

Il nostro focus è passato alla ricerca della più sfrenata diversificazione al fine di abbassare la volatilità di portafoglio.

Abbiamo fatto studi matti e disperatissimi anche sul singolo portafoglio di trading system che ad oggi viene composto con regole ferree basate appunto su obiettivi globali. C'è da dire che il 2018 è stato un anno balordo per il trading sistematico.

Bias che morivano, comportamenti mai visti prima di capisaldi del trading (ES, GC, RB per fare qualche nome), insomma non proprio un anno felice.

Essere riusciti a chiuderlo non solo in positivo ma quasi del 20% è stata una grande soddisfazione.

Questo grafico è netto. Sono pagate le commissioni e conteggiati gli slippage al centesimo.


A proposito di slippage.


Dovete sapere che tracciamo ogni singolo slippage pagato.

Il totale ammonta a più di 10000 dollari pagati per una media inferiore ai 7 dollari, che è un'ottimo risultato.

Nel tempo abbiamo cambiato varie VPS e moltissime tipologie di sistemi (abbiamo messo live più di 100 sistemi diversi in alternanza) quindi è difficile provare a fare stime di redditività delle singole VPS. Per l'esattezza siamo partiti con Aruba, intorno a marzo 2018 siamo passati a Speedy Trading Server e infine a fine 2018 siamo finalmente passati a OVH su consiglio del preziosissimo Nebiolo.

Non so se si nota che non c'è la minima correlazione tra performance e VPS. Aruba era in Italia e gli slippage presi erano folli, eppure il portafoglio ha girato da dio.

Appena passati a Speedy Trading Server allocata a 2 passi dai server di Tradestation e costosissima (mi mangio ancora le mani), abbiamo preso il nostro peggiore drawdown.

Con OVH abbiamo trovato un ottimo compromesso spesa e rendimento; teniamo sempre aperte Tradestation, Multicharts, la TWS e Beetrader su cui ci si smanetta materialmente per le strategia in opzioni e non rallenta mai.



Peso dello Slippage sui principali strumenti in %

Come si nota dal grafico, gli strumenti a più alto rischio slippage sono gli energetici, le carni e il Palladio (che fa storia a sé).

Non ci sono Cotone, Orange Juice, Milk perché sono stati tradati in altri modi, o meccanicamente (a manina...) o in spread.

Media Slippage per Strumento

In questo grafico ci sono solo gli strumenti più rappresentativi, giusto per darvi un'idea. Il grafico è completamente fuori scala a causa di un certo Palladio. La prima lineetta nera segnala la soglia dei 10 dollari (CL, RB, HO), la seconda dei 20 dollari (DAX, LH).


% Profit sul Capitale

In questo grafico si possono notare le varie influenza degli strumenti. C'è chi è andato bene e chi è andato male.

Ovviamente dipende anche dal numero dei trade. RB, CL, ES ad esempio non sono praticamente mai mancati. KW è live da poco.

Però credo sia importante tracciare questi dati (senza sovra pesarli). Consideriamo sempre che è un periodo inferiore ai 2 anni. Le analisi più approfondite sulla causalità ad esempio andrebbero fatte su un campione decisamente più vasto e omogeneo.


Io mi limito a riportare la mia testimonianza.


Nota a margine: è valsa la pena pagare mediamente 150$ di slippage su Palladio?...


Ultima considerazione.

Mi tremano le budella, sapevatelo.

Raccontare così apertamente i miei fatti non è cosa da poco. Da domani potrei entrare in un drawdown come quello dell'anno scorso e state certi che avrò tutt'altro tipo di spirito nel raccontarvelo.

C'è da chiarire però che i drawdown sono parte integrante di questo mestiere, anzi sono proprio una costante.


Allora la domanda è: perché lo faccio?

E' sempre la solita risposta: perché quando ho iniziato avrei avuto fortemente bisogno di una testimonianza simile a questa.

Testimonianza che mica dice tutto. Io sono un piccolissimo pesce dentro un mare vastissimo che ha fatto scelte precise e non necessariamente adatte ad altri, per carità.

Spero di avervi dato qualche spunto utile.


0 visualizzazioni

© 2019 by Francesco Buzzi | info@buztrading.com

  • Black Icon YouTube
  • Black Icon Instagram
  • Black Twitter Icon
  • Black Facebook Icon

P.IVA 10908790966  - Cod. Fiscale BZZFNC90L23F205C

Complete details for Facebook’s legal terms are are available at: https://www.facebook.com/legal/terms

All Facebook policies are available at: https://www.facebook.com/policies/

This site is not part of the Facebook website or Facebook Inc. Additionally, this site is NOT endorsed by Facebook in any way. FACEBOOK is a trademark of FACEBOOK, Inc.

DISCLAIMER

Il trading espone a rischi sostanziali di perdite, anche di tutto il capitale. Non si dovrebbe mai investire del capitale che non ci si può permettere di perdere. Le performance passate non sono indicative di performance future.

Il materiale presente non può essere inteso come una sollecitazione all’investimento di qualsiasi tipo. Tutto il materiale fornito da BuzTrading è originale e con la presente si accetta di farne un uso esclusivamente personale e di non divulgarlo.